Home  
  
  
    Come educare il cane
Cerca

I cani
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Come educare il cane

Il tuo nuovo amico ha bisogno di ricevere affetto, ma anche di sapere qual è il suo posto in famiglia. Quindi, se aspetti che sia già adulto per occuparti della sua educazione e se il cucciolo ha un carattere dominante farai sicuramente fatica a modificare le abitudini già acquisite.

Come educare il cane
© Getty Images

In un branco ciascuno occupa il proprio posto. Perché il tuo cane trovi il suo spazio in famiglia, è importante che la sua posizione gerarchica sia chiara fin dall'inizio. Dunque, per dimostrargli che tu e gli altri componenti della famiglia siete i dominanti è semplice: basta comportarsi come farebbe il capobranco, servendovi per primi il cibo, essendo i soli ad avere accesso all'intero territorio e potendo entrare e uscire quando volete.

Metti subito in pratica le regole da seguire

Poiché i cani sono molto abitudinari, il tuo dovrebbe capire velocemente cosa ti aspetti da lui, quali sono le regole della casa e quali i limiti invalicabili…

-       Per la cuccia: metti il suo tappeto o la cesta in cui dorme in un posto tranquillo della casa, soprattutto non in un punto di passaggio o un corridoio da cui possa controllare i tuoi movimenti (solo i dominanti di un branco godono del privilegio di entrare e uscire a piacimento). Quando dorme non disturbarlo perché è durante il sonno che un cucciolo secerne l'ormone della crescita.

-       Per i pasti: anche in questo caso, individua un posto tranquillo per servirgli i pasti e fallo a orari fissi, dopo che tutti i componenti della famiglia hanno terminato, e senza dargli nulla da mangiare mentre siete a tavola (nel branco sono i dominanti a servirsi per primi). Lasciagli la ciotola per 20 - 30 minuti, non rimanergli vicino mentre mangia e poi toglila anche se non ha concluso il pasto (solo i dominanti hanno accesso al cibo 24 ore su 24). Calcola 4 pasti al giorni prima dei 3 mesi, 3 pasti al giorno fino a 6 mesi e 2 poi pasti al giorno insieme a una ciotola di acqua fresca sempre a disposizione;

-       Per la pulizia: abituati a portare fuori il cucciolo dopo una siesta e dopo un pasto o un momento di gioco (in media ogni due ore) perché in quei momenti ne ha un bisogno impellente. Manifestagli il tuo apprezzamento quando fa i suoi bisogni fuori, ma non sgridarlo se per sbaglio sporca dentro casa: l'apprendimento della pulizia può richiedere qualche mese. Ma fai attenzione a non limitare le passeggiate a una questione igienica: il cucciolo o il cane adulto deve approfittare per giocare e incontrare altri simili. Questo rientra nei suoi bisogni fisiologici e non commetterà più sciocchezze se ha già avuto occasione di sfogarsi…

-       Se combina guai: ad esempio, se si mette a mordicchiare un tappeto, dì "no" con voce decisa, prendi il cucciolo per la pelle del collo e sollevalo leggermente. Fallo solo se lo cogli sul fatto, perché se lo fai dopo non capirebbe la ragione di questo tuo comportamento. Inoltre, deve creare un legame di affetto con te per sentirsi bene: quindi, non essere avaro/a di carezze, di momenti di gioco e di passeggiate. Tutto questo contribuisce a rafforzare la vostra complicità!

 

Nathalie Szapiro


Commenta
30/05/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale