Home  
  
  
    Appuntamenti da non dimenticare
Cerca

La salute degli animali
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Appuntamenti da non dimenticare

Vaccinazioni, trattamenti antiparassitari, sterilizzazione, preparativi prima delle vacanze all'estero o in posti come i camping… La vita dei tuoi animali è scandita dagli appuntamenti con l’”adorato” veterinario!

Appuntamenti da non dimenticare
© Getty Images

Rientrato/a a casa con il tuo nuovo animale, prendi subito appuntamento con il veterinario per una valutazione delle sue condizioni di salute. Infatti, in caso di malattia passata inosservata o di tara genetica che rientra nell'elenco dei vizi redibitori, puoi avvisare l'allevatore e chiedere di cambiare l'animale o ottenere un rimborso economico…

Cane

  • Vaccini: al cucciolo vengono fatte le prime iniezioni a 2 e 3 mesi di vita, a cui segue un richiamo ogni 6, 12 o 24 mesi a seconda dei vaccini inoculati e in funzione dello stile di vita.
  • Sterilizzazione: si operano soprattutto le femmine, verso i 7 - 8 mesi di età e prima della comparsa dei primi calori per evitare che possano successivamente sviluppare tumori alla mammella.
  • Antiparassitari: tratta il cane con un prodotto vermifugo una volta al mese tra 2 e 6 mesi, poi ogni 2 mesi fino a 12 mesi e, in seguito, 3 - 4 volte all'anno (a seconda dello stile di vita dell'animale). Prevedi dei trattamenti contro le pulci (e le zecche, se ne è più facilmente esposto per l'ambiente in cui vive) per tutto l'anno: alcuni prodotti si applicano tutti i mesi, altri ogni 2 mesi.

Gatto

  • Vaccini: le prime iniezioni si fanno verso la 9a settimana, seguite da un'altra iniezione 3 - 4 settimane dopo o al 3° mese (a seconda dei vaccini) e da un richiamo annuale.
  • Sterilizzazione: una gatta deve essere operata prima della comparsa dei primi calori (verso i 6 mesi) per evitarle in seguito tumori alla mammella. Si castra un gatto maschio alla stessa età della femmina per evitare che la sua urina puzzi eccessivamente e perché un gatto sterilizzato non cerca più di marcare il suo territorio.
  • Antiparassitari: fino all'età di 6 mesi, sottoporre il gattino a trattamenti vermifughi una volta al mese. Poi ogni 2 mesi tra il 6° mese e il primo anno di vita. Infine, almeno 2 volte all'anno. Pensa anche ai prodotti antipulci: il rischio è ancora maggiore se il gatto è abituato a uscire di casa.

Furetto

  • Vaccinazione: contro la malattia di Carrè (cimurro) verso i 2 - 3 mesi di età, un richiamo un mese dopo, poi un richiamo annuale. Sono previste anche vaccinazioni antirabbiche, ad esempio in caso di viaggi all'estero.
  • Sterilizzazione: indispensabile per la femmina dopo 6 mesi se non si desidera che abbia dei cuccioli, perché rischierebbe di avere un notevole aumento di ormoni che potrebbe esserle fatale. Nel caso di un maschio, la sterilizzazione (verso i 10 - 12 mesi) non è una questione di vita o di morte ma di odore (forte nel periodo del calore) e di aggressività.
  • Antiparassitari: trattamento da eseguire una volta al mese a partire dalla 6a settimana, fino a 10 mesi. In seguito, da 2 a 4 volte all'anno in un soggetto adulto (a seconda delle abitudini di vita).

Roditori e conigli

  • Vaccinazioni: sono due quelle utili ai conigli, la prima contro la mixomatosi, a partire dal 28° giorno di vita con un richiamo 6 - 8 settimane dopo, poi ogni 6 mesi; la seconda vaccinazione è quella contro la Malattia Emorragica Virale (MEV) del coniglio (un richiamo ogni 6 - 12 mesi per tutta la vita dell'animale). Esistono anche vaccini misti. Non esiste una vaccinazione particolare per il porcellino d'India, tranne in caso di viaggi all'estero (contro la rabbia).
  • Sterilizzazione: se pensi di avere più animali di ambo i sessi ma non dei piccoli, è indispensabile!
  • Antiparassitari: sono disponibili in commercio trattamenti antipulci e antizecche specifici. Soprattutto, non si devono utilizzare i trattamenti destinati ai cani o ai gatti (la frequenza dei trattamenti varia in base allo stile di vita).

* La vendita degli animali è disciplinata, sotto il profilo della garanzia per i vizi, dall'articolo 1496 del codice civile italiano il quale prevede che, tale garanzia venga regolata principalmente dalle leggi speciali o, in mancanza, dagli usi locali e ove neppure questi dispongano, dalle norme generali sulla vendita, contenute nel codice e in particolare dall'articolo 1490. Se in seguito all'acquisto di un animale presso un allevatore o un negozio di animali, il soggetto manifesta una qualche malattia entro un determinato lasso di tempo (in genere 30 giorni), l'acquirente può chiedere di ottenere un rimborso per l'acquisto del cucciolo.

  • Per il cane, i vizi redibitori sono: la malattia di Carrè (cimurro), la parvovirosi, l'epatite di Rubarth, la displasia dell'anca, l'ectopia testicolare (testicolo in posizione anomala) e l'atrofia retinica.
  • Per il gatto, i vizi redibitori sono: la leucopenia felina (o tifo o panleucopenia), la peritonite infettiva felina (PIF), l'infezione dal virus leucemogeno felino (FeLV) e l'infestazione dal virus dell'immunodepressione felina (FIV).

Nathalie Szapiro

Commenta
09/06/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale