Home  
  
  
    Cos'è l'insonnia?
Cerca

L'insonnia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Che cos'è l'insonnia?

Un italiano su tre soffre in maniera ricorrente di insonnia. Utilizzata sin dai tempi antichi come metodo di tortura, la privazione del sonno incide in maniera significativa sul delicato equilibrio psico-fisico dell'essere umano. L'insonnia non è uguale per tutti: ne esistono molteplici tipologie, ciascuna con le proprie cause e relative terapie per curarla. Capire la forma di insonnia che ci colpisce è il primo passo verso la ricerca della cura adatta.

Cos'è l'insonnia?
© Getty Images

Cos'è l'insonnia?

La definizione classica di insonnia parla di questo disturbo come di uno stato di veglia durante le ore normalmente dedicate al sonno. In realtà le cose sono più complesse di così e, per capire l'insonnia, occorre prima di tutto comprendere cosa comporta, per il nostro corpo, la mancanza di sonno. In termini prettamente medici, un individuo può restare per circa 24 ore senza dormire prima di accusare gravi sintomi di disagio. Superato questo lasso di tempo il corpo inizia a dare i primi segnali di cedimento, dapprima di tipo cognitivo (mancanza di concentrazione, difficoltà di pensiero etc.) ed in seguito anche di tipo fisico (difficoltà nei movimenti, problemi alla vista etc.). Sin dalle prime ore si innalza il rischio di commettere errori e disattenzioni sia sul lavoro che nella vita quotidiana. Il corpo umano non è in grado di sopportare la mancanza di sonno per un periodo superiore alle 90 ore, trascorse le quali possono insorgere gravi complicanze che possono portare anche al decesso. Si tratta ovviamente di una situazione limite che però ci fa comprendere come sia importante non sottovalutare la mancanza di sonno.

I tipi di insonnia

E' sbagliato pensare che l'insonnia sia soltanto la difficoltà nel prendere sonno o nel dormire un sufficiente numero di ore. L'insonnia è anche quando non si riposa bene, quando il sonno è agitato ed al mattino ci si sveglia più stanchi di quando ci si era coricati. E' possibile suddividere i diversi tipi di insonnia in categorie ben distinte tra loro.

La prima classificazione dell'insonnia si riferisce alla sua durata:

  • Insonnia occasionale (o transitoria).
  • Insonnia di breve durata (o a breve termine), quando si manifesta ogni notte per più di una settimana.
  • Insonnia cronica (o a lungo termine), quando si manifesta ogni notte per un periodo superiore alle 4 settimane.

Anche il momento in cui l'insonnia insorge è importante per comprenderne le cause, in questo caso le tre categorie di riferimento sono:

  • Insonnia iniziale, che insorge quando il tempo necessario ad addormentarsi è superiore ai 40 minuti.
  • Insonnia centrale, che si manifesta con frequenti risvegli notturni più o meno lunghi.
  • Insonnia terminale, caratterizzata da una incapacità di riprendere sonno una volta svegli (anche se ancora non è mattina).

Da cosa è causata l'insonnia?

Non è semplice, pur servendosi delle classificazioni precedenti, individuare le cause esatte dell'insonnia. In linea generale, in base alla tipologia di causa, l'insonnia può essere definita in due categorie: insonnia primaria ed insonnia secondaria.

  • L'insonnia primaria è la più comune e viene solitamente provocata da un periodo di forte stress o di profondo cambiamento al quale il nostro inconscio non riesce ad adattarsi in maniera serena.
  • L'insonnia secondaria invece è provocata da fattori esterni o da altre patologie che provocano una alterazione dei normali ritmi di sonno-veglia.

 

 

Ecco una lettura su come curare i disturbi del sonno con la talassoterapia.

 

Fonti:

Associazione italiana di medicina del sonno 

Enciclopedia della salute del Ministero della salute

Commenta
10/03/2014
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale