Home  
  
  
    La respirazione, chiave di volta della forma fisica
Cerca

Rilassamento
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La respirazione, chiave di volta della forma fisica

Come stimolare la nostra vitalità senza utilizzare attrezzi? Alcuni esercizi di respirazione, semplicissimi, eseguiti in momenti particolari della giornata possono bastare. Inspirare, espirare: è questo il segreto della forma fisica secondo la Dr.ssa Florence Villien, medico fisiologo.

La respirazione, chiave di volta della forma fisica
© Getty Images

Nelle nostre società moderne in cui l'aspetto mentale ha preso il sopravvento ci siamo abituati a respirare in modo corto, a scatti, se non addirittura con un respiro breve o trattenuto. In più, respiriamo con la gabbia toracica, che fa sì che l'aria rientri nella parte superiore dei polmoni ed esca in modo affrettato. In questo modo, l'apporto di ossigeno è insufficiente. Conseguenza: il biossido di carbonio e molte altre tossine rimangono stoccate nei tessuti polmonari.
"Utilizziamo peraltro i muscoli cosiddetti accessori che provocano il movimento della cassa toracica, ma che non sono resistenti, producendo come ulteriore effetto quello di lasciarci completamente spossati", lamenta la Dr.ssa Villien. Secondo la specialista dovremmo utilizzare il diaframma che, agendo come un pistone naturale, si alza e si abbassa per far entrare e uscire l'aria dai polmoni, esercitando in questo modo un vero e proprio massaggio degli organi interni, senza alcuno sforzo.

A cosa serve la respirazione?

Premesso che respirare è l'unica funzione corporea di cui non possiamo fare a meno più di 10 minuti (record raggiunto da Stéphane MIFSUD, campione di apnea francese), la respirazione assolve svariate funzioni: arricchisce il sangue di ossigeno e lo purifica dei residui gassosi. Svolge anche un'azione sulla combustione dei grassi in eccesso e sull'equilibrio dei centri nervosi. Si comprende facilmente perché quando si respira male ne risente tutto l'organismo, causando stanchezza e morale a terra.
Si parte: brevi esercizi di respirazione tutti i giorni, ispirati al metodo Spironess, per rimanere tonici!

La respirazione sul luogo di lavoro

Davanti allo specchio, al momento di lavarti i denti, preparati a vivere una splendida giornata. Piega le ginocchia e appoggia le mani sulle cosce. Comincia a espirare molto forte dalla bocca, facendo rientrare la pancia, come se volessi avvicinarla alla colonna vertebrale. Poi, inspira dal naso rilassando i muscoli addominali e lasciando ritornare la pancia nella posizione iniziale. Ripeti l'esercizio 3 - 5 volte.
Al termine, rimettiti diritta, inspira nuovamente gonfiando la pancia, poi trattieni il fiato rimanendo in apnea per 5 - 10 secondi per regolare il corpo.
I vantaggi: con questi esercizi pulisci a fondo i polmoni, riposizioni il diaframma e tutto il corpo sprizza di rinnovata energia. Devi avvertire una sensazione di freschezza generale.

La respirazione sui mezzi di trasporto

L'esasperazione ti assale! Smettila di avere pensieri negativi perché finiscono per eliminare l'energia positiva della primavera. Allora, si respira!
Puoi fare l'esercizio da seduta o in piedi, è indifferente. È fondamentale eseguire una respirazione lenta, controllandone il ritmo. Inizia mettendo una mano sulla pancia per osservare la tua respirazione naturale, per 2 - 3 secondi.
Si parte: inspira dal naso per 4 secondi, fai una pausa ogni 2 secondi, poi espira (sempre dal naso) ogni 6 secondi. Durante l'inspirazione la pancia si gonfia e si rilascia durante l'espirazione. Ripeti il movimento 3 - 5 volte o più se lo trovi piacevole.
I vantaggi: devi avvertire una sensazione di distensione e di tranquillità. La mente rimane vigile. Concentrarsi sulla propria respirazione e rallentarla funge da antistress naturale.

La respirazione in ufficio

Nel pomeriggio, quando ti viene sonno o hai un calo di concentrazione, respira! Da seduta, se puoi appoggia la schiena in posizione ben eretta contro lo schienale della poltrona. Altrimenti, posizionati in avanti mantenendo la schiena ben eretta. Metti le mani contro la scrivania.
Si parte: espira dalla bocca ogni 4 secondi spingendo le mani in avanti e portando in dentro la pancia. Arrotola la schiena con un'oscillazione del bacino in modo da guardare l'ombelico. Inspira ogni 4 secondi. Risali. Ripeti il movimento 4 o 5 volte.
I vantaggi: il cervello viene ossigenato e il plesso disteso. Perfetto per rivitalizzare il corpo, come se avessi fatto una siesta lampo.

La respirazione di sera

Coricata in posizione supina (sulla schiena), prima di addormentarti preparati a lasciarti andare tra le braccia di Morfeo.
Si parte: prima, espira profondamente dal naso. Pancia in dentro, i muscoli lombari rimangono ben saldi al pavimento. Poi, inspira rilasciando la pancia. Senza staccare la parte inferiore della schiena che rimane appoggiata saldamente a terra. Senza forzare, esegui il movimento con naturalezza.
Consiglio: favorire l'espirazione permette di rilassarsi. Puoi indurre il rilassamento e sentire che il viso di distende, le mascelle si allentano, le spalle scendono... Durante la fase di inspirazione puoi sentire l'aria che sfiora il bordo delle narici.
Ripeti l'esercizio 5 o 6 volte.

Commenta
11/04/2011

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale