Home  
  
  
    Come dormire quando fa caldo?
Cerca

Sonno e riposo
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Sonno: come dormire bene quando fa caldo?

Difficilissimo chiudere gli occhi quando fa caldo! Infatti, in estate, nonostante la stanchezza, le notti di sonno sono spesso interrotte a causa delle temperature elevate e dell'assenza di umidità nelle stanze. Quali soluzioni trovare per dormire meglio? La dottoressa Royant-Parola, psichiatra, specialista del sonno, ci offre i suoi consigli per abbandonarci più velocemente tra le braccia di Morfeo e recuperare le forze in caso di ondata di caldo.

Come dormire quando fa caldo?
© Getty Images

Ventilare e umidificare la camera da letto

L'installazione di un sistema di climatizzazione è certamente la soluzione migliore. Sfortunatamente, però, i climatizzatori sono costosi e non tutti hanno la possibilità di acquistarne uno. Per fortuna, esistono altre soluzioni meno dispendiose per rinfrescarsi e dormire meglio. Innanzitutto, è opportuno creare una ventilazione naturale sfruttando la corrente d'aria, spiega la Dr.ssa Royant-Parola. È anche possibile usare un ventilatore, ma attenzione alla bolletta elettrica. Al momento dell'acquisto, controllare l'etichetta energetica prediligendo i sistemi con i consumi più bassi (Classe A o superiore).

Come sottolinea la specialista, non è piacevole dormire in una stanza troppo asciutta. "Si dorme meglio se l'aria è più umida. Sarà quindi possibile usare un deumidificatore o, in assenza, stendere della biancheria umida, bagnare le tende o addirittura fare asciugare i panni in camera da letto".

Nota: la Dr.ssa Royant-Parola sottolinea il fatto che i bambini si disidratano molto velocemente e, poiché sudano molto, è importante umidificare bene la stanza in cui dormono.
Se vivi in una casa disposta su più piani, tieni presente che spesso fa più caldo ai piani superiori. Pertanto, meglio prendere un materasso e dormire nelle stanze al pianterreno o, ad esempio, in soggiorno.

Consumare pasti leggeri e all'ora giusta

Per conciliare il sonno, la sera è importante mangiare in modo leggero. Inoltre, per evitare eventuali problemi di digestione, cerca di cenare piuttosto presto, lontano dall'ora in cui vai a dormire. Per quanto riguarda l'alimentazione, prediligi i cibi freschi e le minestre fredde. È necessario evitare anche l'uso di sostanze eccitanti, come l'alcol e il caffè nero.

Idratarsi tutto il giorno e prima di andare a letto

In estate, l'acqua è la tua migliore alleata e gioverà anche al sonno. "Bisogna bere molta acqua, anche durante il giorno e, in occasione dei risvegli notturni, occorre rinfrescarsi e bagnarsi", spiega la specialista. Peraltro, prima di andare a letto, potresti concederti un po' di tempo immersa nella vasca da bagno, massaggiandoti o facendoti massaggiare. In compenso, meglio evitare di praticare attività sportive la sera o di uscire troppo tardi.

Farsi la doccia prima di andare a dormire

In estate, fare una doccia prima di andare a letto potrà aiutarti a sentirti più fresca. "Un piccolo trucco: è meglio non asciugarsi completamente prima di coricarsi o andare a letto indossando una t-shirt umida, anche a costo di inumidirla di nuovo durante i risvegli notturni", consiglia la specialista.

Meglio indossare un pigiama. Nel periodo estivo, evitare i materiali sintetici e usare indumenti ampi, in lino o cotone. Anche dormire nudi è un'ottima alternativa, precisa l'esperta.

Fare dei sonnellini per recuperare

Quando fa caldo, il sonno è interrotto. Per questo la notte è più corta rispetto alla norma. Per compensare questo debito di sonno, la professionista consiglia, a chi ne ha la possibilità, di fare dei sonnellini durante la giornata. Ovviamente, proteggendosi dal sole e in una stanza buia con le persiane chiuse. Oltretutto, chiudere le tende e le tapparelle durante il giorno consente di mantenere la stanza più fresca per la sera. 

Per le donne incinte

Le future mamme sono soggette a ritenzione idrica. Per evitare la comparsa di edemi, tenere sollevate le gambe su un cuscino nei momenti di riposo, di giorno o di notte.

Elodie-Elsy Moreau 

Fonti:
- Intervista alla Dr.ssa Royant-Parola, 21 luglio 2016

Commenta
21/08/2016

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Benessere

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale