Home  
  
  
    La bici in palestra
Cerca

Sport in palestra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

La Biking revolution: 3 buone ragioni per saltare in sella!

La bici: nuovo asso del fitness? È innegabile! Power biking, bici da acqua o tradizionale, le due ruote si trasformano in versione palestra, o wellness per un corpo da sogno e una mente al top. Ritrova la voglia di rimetterti in sella!

La bici in palestra
© Getty Images

La power bike: la più vivace!

Cos’è? La bici per interni, versione power plate! Vero e proprio concentrato di tecnologia e design, la power bike è stata concepita da ciclisti (Robert Gesink, Louis de Lahaye e Lars Boom, per i conoscitori) e l'inventore della power-plate.

I principi: Il suo credo? Pedala... vibrerai! Questa rivoluzionaria bici da interni integra un sistema di vibrazioni unico, per combinare i benefici della bici, e dell’allenamento da accelerazione. Piccolo sommario dei benefici della vibrazione: quando un muscolo, già sotto pressione, è sottoposto a una vibrazione, lo stimolo è rilevato dai fasci neuromuscolari, e comporta un riflesso di stiramento, chiamato riflesso tonico vibratorio. Alla fine: un lavoro del muscolo più in profondità. Le vibrazioni sono direttamente prodotte dal pedale, da un sistema specifico di gioco, e sono trasmesse ai muscoli. Più si pedala velocemente, più aumenta la frequenza delle vibrazioni. Inoltre: poiché la modalità vibratore è opzionale, puoi ottenere le stesse sensazioni di una “corsa” su un percorso, un passo di montagna, o ancora sui lastricati di Roma.

I benefici: In soli 10 o 15 minuti di allenamento, otterrai risultati sulla riduzione della cellulite, una riduzione della massa grassa, una tonificazione degli arti inferiori gambe/glutei. Un aumento della resistenza e un rinforzo cardiovascolare.

La Waterbike: la più aquatica, la più wellness

Cos’è? Un concetto di aquabiking individuale in cabina, lanciato dalla società Thermale Bike e sviluppato nell'universo del Wellness.

I principi: Creato per la rieducazione in ambiente ospedaliero, abbina i benefici dell’aquabiking con altre carte vincenti. Quando si pedala in acqua, le conseguenze dello sforzo muscolare sono maggiori. La resistenza dell’acqua è 12 volte più elevata di quella dell’aria. Ma ancora più dell’allenamento dei muscoli agonisti e antagonisti, pedalare in acqua opera un effetto di drenaggio passivo ideale per la circolazione sanguigna. In versione Waterbike, l'attività si potenzia con 16 bocchette di idromassaggio, che rinforzano l'azione drenante. L'ozono misto alle molecule d'acqua consente una detossificazione dell’organismo in profondità. Aggiungi un bagno cromatico e sonoro, e avrai un’idea di una versione wellness dell’aquabiking.

I benefici: Un processo 3 in 1 che associa i benefici dell’acqua e del ciclismo all'efficacia dell’idromassaggio in soli 30-40 minuti. Con il suo effetto booster sulla pelle a buccia d'arancia e la retenzione idrica, il Waterbike si rivela un efficace alleato dimagrante (da 300 a 500 calorie a seduta). A questo si aggiungono gli effetti drenanti e la riduzione della sensazione di gambe pesanti. Il suo vantaggio ulteriore? L’effetto rilassante

L'Adi Zona Cycling: Il più “completo”

Cos’è? Ispirato alle medaglie olimpiche e adottato da Adidas, l'Adi Zona Cycling si rivela una variazione molto ludica del Cycling.

I principi: L'ambiente è quello di un vero e proprio corso di bici su pista. Grazie ad un mix di giochi di luci e musiche ritmate, tutto spinge il partecipante a superare se stesso. Strutturata in 3 parti, la seduta abbina cadenze basse, medie e alte, variando la resistenza della bici. Prima fase: un giro in pista per scaldarsi, e permettere al corpo di prepararsi. Seconda fase: il velodromo. La sequenza più intensa, con un’immersione totale in un ambiente di gara. Terza fase: l’ultimo rettilineo, con uno sprint prima del ritorno a un ritmo più moderato. Fine in dolcezza con stiramenti.

I benefici: Motivati anche dal gruppo, si sorpassano i propri limiti (quasi) senza accorgersene, e si finisce nel sudore. Alla fine: un elevato dispendio calorico, con un consumo di oltre 600 calorie/ora. Un rafforzamento muscolare mirato, quadricipiti, polpacci, ischio-crurali, Sport di resistenza per eccellenza, questa variante permette anche un miglioramento delle capacitàs cardio/vascolari.

Catherine Maillard

Commenta
21/08/2012
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale