Home  
  
  
    Spinning: per chi ama l’indoor cycling
Cerca

Sport in palestra
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Spinning: per chi ama l’indoor cycling

Dalla metà degli anni Novanta si è diffuso un tipo di allenamento che si avvale di cyclette per tonificare i muscoli del corpo, soprattutto delle gambe. L’indoor cycling, comunemente chiamato spinning, ha conquistato di amanti del ciclismo e non solo, grazie alle numerose palestre che hanno proposto dei corsi su tutto il territorio italiano.

Spinning: per chi ama l’indoor cycling
© Getty Images

Che cos’è lo spinning?

Lo spinning fu ideato da Johnny Goldberg, un personal trainer di Los Angeles che per primo ebbe l’idea di mettere in atto un allenamento basato esclusivamente sulla pedalata. Si svolge in palestre nelle quali sono presenti le “bike”, biciclette da interno molto simili alle vecchie cyclette su cui sedersi ed iniziare gli esercizi seguendo le direttive degli insegnanti qualificati. Attenzione a scegliere solo centri che propongono istruttori specializzati, perché lo spinning non è solo una semplice passeggiata in bici ma comprende esercizi e movimenti specifici. Gli insegnanti, diplomati o laureati in discipline sportive, devono seguire dei corsi precisi per poter insegnare questa disciplina e spesso si dedicano al solo insegnamento della stessa. Il programma delle lezioni segue rigorosamente l’allenamento messo a punto da Goldberg, che comprende la musica di sottofondo per accompagnare le pedalate del gruppo; l’istruttore è situato di fronte ai suoi allievi, detti spinmen, e possiede una bike anch’esso, su cui mostra gli esercizi da eseguire.

Lo spinning è un ottimo brucia grassi ed è consigliato a coloro che vogliono perdere gli accumuli di adipe su cosce, glutei e addome: permette di bruciare attorno alle 500 calorie all’ora, valore che dipende ovviamente dall’intensità con cui si sceglie di praticare l’allenamento.

Le differenti pedalate dello spinning

Ogni bike è dotata di una leva che aumenta la resistenza delle ruote, simulando dei percorsi in salita e differenti pendenze. La lezione dura non più di 50 minuti, visto il grande sforzo fisico che comporta e il notevole lavoro delle articolazioni delle gambe, caviglia, ginocchio e anca. Il lavoro è aerobico e migliora il sistema cardiocircolatorio, facendo “pompare” il sangue e raggiungendo un numero di battiti compresi in quel range considerato adatto a migliorare fiato e resistenza fisica allo sforzo.

La musica si adatta all’allenamento, risultando più lenta per i momenti più faticosi (salite) e più ritmata in quelli in cui ci si concentra sulla velocità della pedalata (discese). Il numero di pedalate al minuto viene misurato, come nel ciclismo classico, con la sigla rpm (revolutions per minute, letteralmente rivoluzioni al minuto) ed è compreso tra le 60 e le 110.

Gli esercizi principali sono quattro e si dividono in seated e standing, letteralmente seduti e in piedi. La prima, seated flat (seduti e in pianura) è la posizione di base in cui lo spinman pedala ad una intensità lieve con il busto allungato in direzione del manubrio, su cui poggia le mani ad una distanza ravvicinata; viene utilizzata all’inizio dell’allenamento per riscaldare i muscoli e per i tratti in discesa. Nella seconda, la seated climbing (seduti e in salita) il bacino si sposta leggermente indietro e le mani si distanziano: l’intensità della resistenza alla pedalata è media e la posizione del corpo permette di esercitare maggiore potenza sulle gambe, utile ad affrontare una salita poco ripida. La standing flat (in piedi e in piano) prevede invece che lo spinman si sollevi dalla sella e che pedali con poca resistenza ma in maniera veloce; il carico sulle gambe è maggiore in quanto sorreggono tutto il peso del corpo. La standing climbing (in piedi e in salita) è la tecnica di pedalata più impegnativa: la posizione è la stessa della standing flat ma la resistenza dei pedali è massima, atta a simulate una salita molto ripida. Esiste infine un’ulteriore tecnica chiamata jumping, che vede il corpo impegnato a mantenere una posizione molto protratta verso il manubrio e i glutei notevolmente alti rispetto alla sella. Si alternano alzate e sedute, come se si stesse saltando e la resistenza dei pedali è variabile.

Varianti dell'indoor cycling: aquabike e hydrobike

Spesso si confondono i termini appartenenti alla terminologia inglese che viene usata per identificare esercizi e attrezzi. Lo spinning ha una variante acquatica, l’acquacycling, che non è altri che lo stesso sport praticato nelle piscine dei centri sportivi attrezzati. L’acqua massaggia il corpo mentre si pedala e vengono interessanti nell’allenamento anche gli arti superiori perché si sta immersi sino al torace. Molti chiamano erroneamente questa disciplina con il nome di hydrobike, confondendo la parola che in inglese vuol dire invece pedalò e la pratica sportiva.

Controindicazioni dello spinning

Lo spinning è un allenamento adatto a tutte le persone che hanno una buona forma fisica o che vogliono rafforzare e tonificare di più gli arti inferiori ma è sconsigliato a chi ha problemi ad articolazioni, legamenti o cartilagini. Le tecniche di pedalata sono molto impegnative e si mettono a dura prova resistenza e potenza muscolare; la frequenza cardiaca può raggiungere livelli piuttosto elevati ed è quindi necessario consultare un medico per sapere se si è in grado di affrontare un allenamento di questo tipo. Inoltre, le diverse posizioni assunte possono provocare danni alla colonna vertebrale e causare fastidiose tendiniti.

Lo spinning viene considerata una disciplina aerobica, visto l’interessamento del sistema cardiocircolatorio, ma anche anaerobica, se si considera che nei 50 minuti ci sono “pause” in cui ad essere coinvolta è soprattutto la resistenza dei muscoli. È fortemente consigliato di praticare dello stretching prima e dopo l’allenamento.

Gli appassionati di ciclismo possono finalmente praticare questo sport indoor e chi intende avvicinarsi a questa disciplina può avvalersi di gruppi allenamento vivaci in grado di motivare anche i più pigri! Buona pedalata!

Commenta
30/09/2011
Caricamento ...

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale