Home  
  
  
    Conserva la silhouette in spiaggia!
Cerca

Sport e silhouette
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Conserva la silhouette in spiaggia in quattro mosse!

In estate hai meno tempo per occuparti della forma fisica: la palestra ha chiuso per ferie e tu presto partirai per la tanto meritata vacanza in riva al mare che sogni da mesi. È possibile mantenere tonicità ed elasticità muscolare anche in spiaggia? Eccoti qualche dritta utile per non arrivare a settembre con l’autostima sotto i piedi!

Conserva la silhouette in spiaggia!
© Getty Images

Lezione 1: rilassati!

Forse non sai che i muscoli del corpo vanno sì allenati ma bisogna anche farli riposare ti tanto in tanto per permetterne il recupero dallo sforzo degli esercizi.  Le fibre di cui sono composti hanno bisogno di alternare periodi di allenamento e di riposo, quindi se prima di partire per le vacanze non ti sei allenata sta tranquilla, non perderai quello che hai duramente guadagnato durante l’inverno in palestra! Ricorda solo di rilassarti quando sei in riva al mare: lo stato d’animo è molto importante per la riuscita di tutte le attività, sia sportive che non.

Lezione 2: pochi ma buoni!

Una bella passeggiata in riva al mare vale molto di più di ore sul tapis roulant: le onde che si infrangono su piedi e caviglie svolgono un massaggio stimolante per la circolazione, mentre il fatto di camminare sulla sabbia morbida rende più elastiche le articolazioni della gamba. Se ti immergi un po’ di più e lasci che l’acqua ti arrivi alle ginocchia stai facendo un esercizio utilissimo per rassodare tutta la parte inferiore del corpo: l’acqua oppone molta resistenza, il risultato è fondoschiena e cosce sode da far invidia a chiunque, sia che tu cammini, sia che riesca a correre (per le più allenate). Il bello di stare in acqua è che la forza di gravità scompare e se hai problemi alla schiena potrai trovare sollievo anche svolgendo esercizi che ti sembrano faticosi in condizioni normali. Se ami nuotare, dilettati in tutti gli stili che conosci: ognuno di loro fa lavorare tutto il corpo e non ce n’è uno in particolare che risulti essere più efficace. Gioca anche con la sabbia, aiuta tuo figlio a costruirsi il suo castello con paletta e secchiello; la condivisione di un momento come questo farà bene sia a lui che a te, e in particolare ai muscoli delle braccia e della schiena!

Quando sei in compagnia e non vuoi dedicarti ad un vero e proprio allenamento, puoi svolgere dei piccoli esercizi poco impegnativi che ti portano via qualche minuto e che puoi fare senza pensarci troppo. Ti tuffi con un’amica? Mentre chiacchierate abbassa e alza sempre le gambe e muovi le braccia per tenerti sempre a galla: non importa che movimenti fai, basta stimolare i muscoli e la circolazione sanguigna, sfruttando il dolce massaggio delle onde sugli accumuli di grasso e sulla pelle a buccia d’arancia. Inoltre, l’acqua salata attenua gli inestetismi della cellulite e la sabbia funziona benissimo come scrub cutaneo: la tua pelle risulterà splendente, tonica e liscia come quella di un neonato! Non dimenticare mai di fare stretching, anche se ti sembra di non aver fatto esercizio. I muscoli vanno allungati per evitare contratture e crampi fastidiosi che potrebbero rovinare la tua vacanza!

Lezione 3: non sudare troppo!

In estate è inevitabile sudare ma reintegrando i liquidi persi il problema si risolve facilmente: attenzione però, perché il sudore è composto da sali minerali importantissimi per il funzionamento dell’organismo e soprattutto per gli scambi elettrici del cervello. Non a caso, il colpo di calore è un rischio reale che può colpire anche coloro che sono abituati alle alte temperature. Evita le ore più calde della giornata per praticare un po’ di esercizio fisico e mantieniti costantemente idratata. Spesso in estate il sudore evapora molto in fretta e non sempre ci si rende conto che ci si sta disidratando. Se la testa gira o ti senti affaticata mangia un frutto e prediligi acque ricche di oligoelementi: anche il sodio, additato spesso come causa di ritenzione idrica, se assunto nelle giuste quantità non intaccherà i tuoi fianchi e scongiurerà il senso di spossatezza e torpore, segnali d’allarme quando la temperatura supera i 30°C.  Ricorda che il sudore è il meccanismo attraverso cui il corpo raffredda l’epidermide e, anche se grazie a lui ci si libera dalle tossine, è importante tenerlo sotto controllo. Non dimenticare infine di mettere sempre una crema solare per proteggerti dalle scottature, in commercio ce ne sono molte che resistono ad acqua e sudorazione, e riapplicala ogni due ore al massimo.

Lezione 4: divertiti!

Molti stabilimenti balneari si sono attrezzati negli anni installando macchinari per fare esercizi in riva al mare; non tutti apprezzano questa iniziativa e spesso chi è in vacanza non vuole ritrovare la stessa routine cittadina, tantomeno gli stessi “strumenti di tortura” che tanto li hanno fatti penare in inverno. Una partita a beach volley, una nuotata con un’amica, una passeggiata in riva al mare con il partner ammirando il tramonto valgono più di mille piegamenti o di ore al vogatore. La parola d’ordine in estate è divertimento, prediligi allora le attività che più ti piacciono e ti fanno sentire bene. Se non hai la fortuna di poter partire, cerca nella tua città piscine e centri estivi: molti di loro rielaborano i classici corsi svolti nelle palestre in veste estiva: spinning, balli, step e addirittura la boxe si svolgono in acqua, con tutti i benefici che questo comporta.

Segui i consigli di Doctissimo per mantenerti in forma anche col solleone: gli antichi dicevano “Mens sana in corpore sano” ma l’estate è fatta anche per rilassarsi dal lungo anno di lavoro che ci si lascia alle spalle. Approfittane!

Commenta
23/07/2015

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale