Home  
  
  
    Finocchio
Cerca

Fitoterapia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Finocchio

Il finocchio comune è utilizzato fin dall'Antichità per le sue tante proprietà curative. È apprezzato per combattere l'aerofagia, i problemi digestivi o i mal di pancia dei neonati, ma è anche un espettorante e un decontratturante. È anche utilizzato per alleviare i dolori mestruali.

Finocchio
© Getty Images

Tutti i nomi del finocchio

Nomi scientifici: Foeniculum vulgare, Foeniculum officinale
Nomi comuni: finocchio comune, finocchio dolce, finocchio amaro, aneto dolce, finocchietto o finocchio selvatico, finocchiello
Nome inglese: fennel
Classificazione botanica: famiglia delle apiacee (Apiaceae)
Diverse forme e preparati: oli, polveri, infusi, estratti liquidi, tinture, sciroppi, capsule.

Le proprietà terapeutiche del finocchio

Uso interno
Antispasmodico: contro gli spasmi e i dolori di stomaco e colon. Spasmolitico: stimola la digestione, riduce la formazione dei gas intestinali. Aperitivo, digestivo e carminativo. Azione stimolante, tra l'altro, sulla lattazione. Diuretico.

Uso esterno
Affezioni oculari. Gargarismi.

Indicazioni terapeutiche

Indicazioni terapeutiche abituali
Le ricerche cliniche hanno dimostrato l'efficacia inequivocabile del finocchio nell'attenuazione delle coliche infantili. Il suo utilizzo riconosciuto consente di curare i disturbi digestivi, come la dispepsia, le flatulenze, l'inappetenza, l'aerofagia e di stimolare i muscoli del colon. Diuretico, aumenta l'escrezione urinaria; cura l'infiammazione delle vie respiratorie: espettorante del muco polmonare, antitussivo, combatte tosse e raffreddore; attenua i dolori mestruali, cura l'assenza di mestruazioni e l'irsutismo; stimola la lattazione.

Altre indicazioni terapeutiche note
Affezioni oculari: infiammazioni degli occhi e delle palpebre, blefariti, congiuntiviti, gonfiori, irritazioni. Combatte i parassiti del corpo.

Tutti i segreti del finocchio

Storia dell'utilizzo del finocchio in fitoterapia
Per le sue innumerevoli proprietà curative, il finocchio era già impiegato nell'Antichità. Ippocrate e Dioscoride Pedanio lo prescrivevano alle donne per favorire la lattazione, ma anche alle persone che potevano perdere la vista. In Cina e in India, il finocchio era impiegato per neutralizzare i morsi di serpenti. Nel Medioevo, gli italiani lo coltivavano per le sue proprietà antisettiche e dimagranti. Era anche noto per essere un'erba magica capace di allontanare i demoni.

Descrizione botanica del finocchio
Il finocchio comune è una pianta bi-annuale o perenne, che può raggiungere fino a 1,50 m di altezza, e in alcuni casi, addirittura 2,50 m. Ha un portamento leggero, foglie lievemente bluastre e grandi steli lisci e robusti. I fiori del finocchio sono gialli e disposti a ombrello. I petali presentano un lobo arrotondato. La fioritura avviene tra agosto e settembre; i fiori hanno un intenso profumo di anice. Il frutto è formato da due acheni. Le radici vengono raccolte a settembre fin dal primo anno. Le foglie e gli steli vengono tagliati tra aprile e giugno, poi essiccati. I semi vengono raccolti mano a mano che maturano. Il finocchio non va confuso con l'aneto, che è privo di base rigonfia commestibile.

Composizione del finocchio

Parti utilizzate
In fitoterapia si utilizzano le radici, i frutti o i semi e le sommità florali.

Principi attivi

Anetolo (80% della composizione dell'olio essenziale): antibatterico, antimicotico; fencione: antispasmodico; alfa-pinene; camfene; limonene; fellandrene; pectina; zuccheri; ossalato di calcio; amido. Alto tenore di fibre, vitamina C, di provitamina A, di carotene.

Uso e posologia del finocchio

Dosaggio
- In infusione: per combattere le coliche infantili. Per i bambini di età superiore ai 3 mesi e per un trattamento inferiore a una settimana. Lasciare in infusione dei frutti essiccati in base al seguente dosaggio: da 3 mesi a 1 anno: da 1 a 2 g di frutti essiccati al giorno; da 1 a 4 anni: da 1,5 a 3 g di frutti essiccati al giorno; da 4 a 12 anni: da 3 a 5 g di frutti essiccati al giorno; dopo i 12 anni: da 5 a 7 g di frutti essiccati al giorno.
- Per i mal di pancia del neonato; le donne in allattamento possono consumare infusi di finocchio.
- Per combattere i disturbi digestivi e l'infiammazione delle vie respiratorie: lasciare in infusione da 5 a 10 minuti, da 1 a 3 g di semi essiccati e triturati, in 150 ml di acqua bollente. Bere 2 o 3 tazze al giorno tra i pasti. Per alleviare i problemi intestinali, sgranocchiare un cucchiaino di frutti di finocchio dopo il pasto.
- In estratto liquido (disturbi digestivi e infiammazioni delle vie respiratorie): da 1 a 3 ml (ovvero da 1/4 a 3/4 di un cucchiaino da caffè), 2 o 3 volte al giorno, tra i pasti.
- Come tintura: da 5 a 15 ml, 2 o 3 volte al giorno, tra i pasti.
- Olio essenziale: da 0,1 a 0,6 ml al giorno, tra i pasti. Per stimolare l'appetito: da 0,1 a 0,6 ml nel miele, 10 minuti prima dei due pasti principali. L'olio essenziale di finocchio stimola la lattazione.
- Sciroppo e miele di finocchio a 0,05% di olio essenziale: 5 o 6 gocce, 2 o 3 volte al giorno, tra i pasti. Per i bambini da 1 a 4 anni: 2 g, 2 o 3 volte al giorno. Per i bambini di età compresa tra 4 e 10 anni, 3 g, 2 o 3 volte al giorno.

Precauzioni d'uso del finocchio
Il finocchio, consumato in dosi elevate, può causare convulsioni e forte stanchezza.

Controindicazioni
Il finocchio non deve essere consumato da persone allergiche all'anetolo, al sedano, al cumino, al coriandolo, all'anice verde o all'aneto. I soggetti allergici all'artemisia, all'ambrosia e alla camomilla devono consumare il finocchio con estrema cautela e dietro parere del medico. Le donne colpite da un cancro al seno, alle ovaie o all'utero non devono consumare finocchio a causa delle sue proprietà estrogeniche. L'assunzione di olio essenziale è vietata anche in caso di gravidanza, proprio come i semi, il cui consumo non deve mai superare la dose giornaliera di 7 g.

Effetti indesiderati
Gli effetti indesiderati del finocchio sono rari, ma è possibile che dia luogo a reazioni allergiche, cutanee o respiratorie. L'olio essenziale può essere anche lievemente irritante. Se assunto in dosi elevate, può causare convulsioni, tremori o allucinazioni.

Interazioni con piante medicinali o integratori alimentari
Non sono state riferite interazioni note.

Interazioni con i farmaci
È sconsigliato consumare il finocchio contemporaneamente ad antibiotici a base di ciprofloxacina o della famiglia dei quinoloni. La pianta potrebbe, infatti, ridurre la loro efficacia. Il finocchio è sconsigliato alle persone che assumono farmaci in grado di causare fotosensibilità. Questi farmaci sono indicati dall'immagine di un sole in un triangolo rosso posto sulla confezione.

Parere medico

Benefici noti
Il finocchio produce un effetto reale e riconosciuto sulle coliche del neonato o del bambino. È anche noto il suo effetto espettorante in caso di tosse e raffreddore. Può essere utile in caso di dolori legati al ciclo mestruale. La radice svolge un potente effetto diuretico, molto utile in caso di ritenzione urinaria o di oliguria che accompagnano uno stato influenzale.

Avvertenza
È vivamente sconsigliato consumare più di 7 g di semi di finocchio al giorno per un periodo di tempo prolungato (non superare le 2 settimane di trattamento). L'uso prolungato di olio essenziale deve essere prescritto da un aromaterapista o da un medico. Come tutti gli oli essenziali, quello del finocchio non va utilizzato nelle donne incinte, nei bambini o nelle persone colpite da tumore ormono-dipendente.

La ricerca sul finocchio
I semi di finocchio sono sempre oggetto di ricerche. Studi clinici continuano a dimostrare i benefici del finocchio sulle coliche infantili. Le commissioni sanitarie ne riconoscono i benefici sui disturbi digestivi e sull'infiammazione delle vie respiratorie.

Scopri tutte le nostre ricette a base di Finocchi

Commenta
21/08/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale