Home  
  
  
    Issopo
Cerca

Fitoterapia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'issopo

Nell’antichità l’issopo veniva già prescritto per il trattamento delle affezioni polmonari e dei bronchi ed è tuttora utilizzato come espettorante, fluidificante o sedativo, ma possiede anche altre proprietà: è infatti considerato efficace come stimolante, acceleratore del processo digestivo, lipolitico, antivirale o anti-infiammatorio.

Issopo
© Getty Images

Tutti i nomi dell'issopo

Nome scientifico: Hyssopus officinalis
Nomi comuni:issopo, erba odorosa
Nomi inglesi:hyssop, herb hyssop
Classificazione botanica: famiglia delle Lamiacee (Lamiaceae)
Differenti forme e preparazioni: tisane, infusi, olii essenziali cataplasmi, lozioni, sciroppi, estratti acquosi.

Proprietà medicinali dell’issopo

Uso interno
Espettorante, fluidificante o tonico in grado di trattare e di fortificare le mucose delle vie respiratorie. Come antispasmodico stimola la digestione e aiuta a eliminare i gas intestinali. Come antipiretico riduce la febbre e come diaforetico favorisce la sudorazione.

Estratto acquoso: carminativo, antisettico, antivirale. Olio essenziale: antiallergico, parasimpaticolitico, simpaticomimetico, lipolitico, antimicotico, mucolitico, antivirale (contro il virus dell’herpes).

Utilizzo esterno
Cicatrizzante, riduzione delle ecchimosi, trattamento dei dolori reumatici.


Indicazioni terapeutiche usuali
L'issopo è noto per la sua azione contro la pertosse e le riniti, grazie alla presenza di diterpeni, che agiscono a livello polmonare; è inoltre utilizzato per trattare l’asma secretoria e infiammatoria. In genere l’issopo è utile nel trattamento dei problemi polmonari e degli stati influenzali e ha un effetto sulle sinusiti e sulle otiti; favorisce inoltre la digestione e facilita l’espulsione dei gas presenti nell’intestino. L’olio essenziale è utilizzato nel trattamento delle bronchiti croniche, acute e asmatiformi e delle tossi grasse o dolorose.

Altre indicazioni terapeutiche dimostrate
L'issopo può essere utilizzato per contrastare le depressioni nervose e gli stati di angoscia; nell’uso esterno, aiuta a ridurre le ecchimosi e di dare sollievo alle pelli irritate e acneiche.

Cenni storici sull’utilizzo dell’issopo in fitoterapia

Nell’antichità l’issopo era utilizzato per curare le bronchiti e le pleuriti, ma era anche una pianta sacra: era menzionato già nella Bibbia per il suo utilizzo nei rituali di purificazione. Nel medioevo le sue proprietà benefiche a livello polmonare erano già riconosciute e nel IX secolo era impiegato per fumigazioni nella lotta alle epidemie di peste. Nel XVII secolo era utilizzato per la preparazione di uno sciroppo espettorante per combattere la tosse e diversi stati infettivi delle vie respiratorie.

Descrizione botanica dell’issopo

L'issopo si presenta sotto forma di pianta perenne, cespugliosa e mellifera, che cresce sulle coste del Mediterraneo, in Europa, in Africa e sulle coste del Mediterraneo, in Europa, Africa del nord e Asia minore. Può raggiungere 40-50 cm di altezza, il fusto è legnoso alla base e porta numerose foglie, piccole e opposte due a due, che cadono a partire dai primi freddi. I fiori presentano un calice obliquo e striato e una corolla blu, violacea o rosa e sprigionano un profumo penetrante ma gradevole. Il frutto è composto da gruppi di quattro acheni.

Composizione dell’issopo

Parti utilizzate

In fitoterapia si utilizzano le sommità fiorite, le foglie, l’olio essenziale della pianta fiorita e, a volte, le radici.

Principi attivi
Diterpeni tra cui i lattoni; triterpeni con gli acidi oleanolico e ursolico; flavonoidi (diosmoside); acidi fenolici (acido rosmarinico); colina. Olio essenziale: chetoni, monoterpeni, sesquiterpeni, ossidi.

Utilizzo e posologia dell’issopo

Dosaggio
L'issopo deve essere assunto con moderazione e si raccomanda di seguire le indicazioni di un medico o di un farmacista, sia nel caso di preparazioni standardizzate sia di preparazioni realizzate a casa, per alleviare e curare vari problemi:
- Per calmare le affezioni polmonari, l’asma, la bronchite cronica, la tosse e gli stati influenzali in generale: è possibile preparare un’infusione con le sommità dei fiori freschi o con dei fiori secchi. Si consiglia 1 cucchiaino da caffè di issopo, da versare in una tazza grande di acqua bollente, da lasciare in infusione per dieci minuti. Bere 2 o 3 tazze al giorno per una settimana.

- Sotto forma di tisana per facilitare la digestione o favorire l’espulsione dei gas intestinali: metti 10 g o un cucchiaio da caffè di sommità fiorite o di fiori seccati in 1 L d’acqua bollente; lascia in infusione per dieci minuti e bevine 2-3 tazze al giorno.
- Per alleviare l’ansia o l’angoscia, la depressione nervosa, i dolori reumatici: versa alcune gocce di olio essenziale nell’acqua del bagno.
- Per trattare il mal di gola e le infezioni delle mucose della bocca: fai dei gargarismi con l’olio essenziale.
- Contro le ecchimosi è possibile preparare un cataplasma di issopo: prendi un pugno abbondante di foglie fresche di issopo, triturale leggermente e applicale sull’ecchimosi. Fai uno o due impacchi per almeno un’ora. È possibile avvolgere il tutto con una garza.
- Per alleviare il dolore conseguente a un trauma: 1 cucchiaio da tavola di issopo, da lasciare in infusione in una tazza d’acqua bollente per circa 15 minuti. Filtra, lascia raffreddare e prepara un impacco da applicare per venti minuti. Rinnovalo ogni due ore il primo giorno, poi due o tre volte al giorno fino alla scomparsa del dolore.

- Per alleviare l’herpes, l’eczema, l’acne e, in generale, la pelle irritata: metti in infusione 2 cucchiai da tavola di issopo in 200 ml d’acqua bollente, filtra e applica mattina e sera sulle zone irritate. 

Precauzioni nell’impiego dell’issopo

L’olio essenziale di issopo officinale ha un effetto neurotossico e abortivo e deve quindi essere utilizzato con molta cautela..

Controindicazioni
L'issopo può avere un’azione convulsiva e abortiva e la sua assunzione da parte delle donne incinte o che allattano, così come da parte delle persone nervose e iperattive, è controindicata, mentre è tassativamente vietata alle persone che soffrono di epilessia e ai bambini. L’olio essenziale è particolarmente neurotossico e anche solo 2 g possono scatenare crisi di epilessia.

 

Effetti indesiderati
L'issopo è un neurotossico e quindi non deve essere assunto regolarmente o in dosi elevate, perché può causare convulsioni e crisi di vomito.

 

Interazioni con piante medicinali o integratori

Non esistono interazioni segnalate.

Interazioni con farmaci
L'issopo non deve essere preso insieme a farmaci anticonvulsivi e in ogni caso, se si sta seguendo una terapia farmacologica, si raccomanda di consultare il medico prima di assumere questa pianta, che può modificare l’effetto terapeutico dei farmaci antidiabetici e immunodepressivi.

Il parere del medico

Le proprietà benefiche riconosciute
L'issopo allevia realmente i problemi respiratori e polmonari e aiuta a contrastare gli stati influenzali; può inoltre essere utile in caso di digestione difficile ed è un vero alleato naturale contro l’influenza.


Avvertenza
L'olio essenziale deve essere utilizzato con cautela e non bisogna superare le dosi prescritte.

La ricerca sull’issopo

Alcune ricerche tendono a dimostrare che l’issopo è in grado di arrestare la proliferazione dell’HIV senza però danneggiare le cellule infettate. Altri rapporti isolati evidenziano inoltre che questa pianta sembra avere la proprietà di contrastare le infezioni correlate all’HIV.


Fonti:

www.hippocratus.com - www.huiles-essentielles.pro/huile-essentielle-hysope-couchee.html

Ministero della Salute del Canada: esempi di preparazioni con le relative posologie e il metodo di impiego

www.sigmaaldrich.com - Fonte canadese di informazione sull’HIV e l’epatite C

Agenzia nazionale di sicurezza dei farmaci e dei prodotti sanitari. Lista dei farmaci officinali a base di piante, 2012.

Commenta
18/09/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale