Home  
  
  
    Amamelide
Cerca

Fitoterapia
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Amamelide

L'amamelide è un arbusto diffuso in Europa e in Nord America. È impiegato nel trattamento dei problemi legati alla circolazione sanguigna, come gambe pesanti, varici o emorroidi. Possiede anche proprietà vasocostrittive ed emostatiche importanti. L'amamelide è anche utile per la cura di problemi cutanei.

Amamelide
© Getty Images

Tutti i nomi dell'amamelide

Nome scientifico: Hamamelis virginiana
Nomi comuni: amamelide, Hamamelis virginiana (Amamelide della Virginia), nocciolo delle streghe, caffè del diavolo
Nomi inglesi: amamelide, witch hazel
Classificazione botanica: famiglia delle Amamelidacee (Hamamelidaceae)
Forme e preparati: foglie essiccate, tisane, capsule, essenze, infusioni, decotti, tinture madri, lozioni, granuli omeopatici, acqua di amamelide, unguenti, creme, supposte, compresse

Proprietà terapeutiche dell'amamelide

Uso interno
Trattamento di diversi problemi circolatori. Proprietà vasocostrittive, emostatiche e astringenti.

Uso esterno
Cura le pelli screpolate o danneggiate dal sole, dal freddo o dal vento; riduce e attenua le contusioni. Interviene anche nel trattamento delle emorroidi e delle infezioni cutanee come l'eczema. Disinfettante, decongestionante e cicatrizzante.

Indicazioni terapeutiche

Indicazioni terapeutiche abituali
In generale, l'amamelide interviene nel trattamento delle gambe pesanti e delle emorroidi. È nota anche la sua azione benefica su varici e flebiti.

Altre indicazioni terapeutiche dimostrate
L'utilizzo dell'amamelide consente anche di curare le emorragie interne di lieve entità. L'amamelide possiede proprietà disinfettanti e cura in modo efficace piccole ferite e piaghe da decubito. Agisce anche efficacemente nel trattamento della couperose.

Storia dell'utilizzo dell'amamelide in fitoterapia

L'amamelide è utilizzata fin dalla notte dei tempi dai medici - sciamani delle popolazioni indigene del Nord America. Se ne servivano per curare diversi problemi infiammatori in virtù delle sue capacità di bloccare le emorragie e per attenuare mestruazioni eccessivamente abbondanti. Gli europei scoprirono l'amamelide durante la colonizzazione e la importarono nel continente nel corso del XVIII secolo. La utilizzarono essenzialmente per le sue proprietà astringenti, e oggi questo arbusto è diffuso un po' ovunque nel Vecchio Continente. L'amamelide viene utilizzata anche in omeopatia. Le proprietà dell'amamelide sono simili a quelle della vite rossa, motivo per il quale le due piante vengono spesso associate nelle preparazioni.

Descrizione botanica dell'amamelide

L'amamelide è un arbusto della famiglia delle Amamelidacee che può raggiungere i 10 metri di altezza, anche se l'altezza media è generalmente compresa tra 3,5 e 6 metri. Le foglie sono ricoperte da una leggera peluria, sono di forma ovale e di colore verde scuro. In autunno le foglie assumono un colore giallo piuttosto luminoso. I fiori, di piccole dimensioni, si formano solitamente in autunno, appena prima che cadano le foglie. Sono di colore giallo ed emanano un profumo piuttosto gradevole. I petali sono leggermente ondulati. I semi dell'amamelide sono commestibili.

Composizione dell'amamelide

Parti utilizzate
Le parti dell'amamelide utilizzate in fitoterapia sono le foglie, i semi, oltre che tutti i giovani fuscelli e la corteccia. Le foglie vengono essiccate prima di essere ridotte in polvere per la fabbricazione di capsule o per l'utilizzo nella preparazione di tisane.

Principi attivi
L'amamelide contiene tannini astringenti (catechici e gallici) in grandi quantità e anche flavonoidi. Le proprietà regolatrici della circolazione venosa dell'amamelide sono da attribuire alla rutina, che svolge un'azione venotonica, e alle vitamine P, che sono in grado di proteggere le pareti delle vene. L'amamelide contiene anche mucillagini e saponine.

Uso e posologia dell'amamelide

Dosaggio
- Come infuso, bere al massimo 3 tazze al giorno (un cucchiaino di caffè di foglie di amamelide per tazza, lasciate in infusione per una quindicina di minuti).
- Per la tintura madre di amamelide, la dose consigliata è di 3 o 4 ml, 3 volte al giorno. Il dosaggio è identico per l'essenza di amamelide.
- In capsule, assumerne da 1 a 3 volte al giorno ai pasti. Non superare la dose di 6 capsule al giorno.
- Per preparare un decotto di amamelide, mettere a bagno le foglie (30 g per tazza) in acqua fredda, quindi portare a ebollizione da quindici a trenta minuti. Lasciar riposare il preparato per una notte e berlo il giorno successivo. Per uso esterno, utilizzare nel decotto anche giovani ramoscelli e pezzi di corteccia in dosaggi di una decina di grammi per un quarto di litro d'acqua e applicare il preparato freddo direttamente sulla cute o su una garza.

Precauzioni d'uso dell'amamelide
Poiché l'essenza di amamelide può risultare aggressiva per la cute, è preferibile non applicarla direttamente sulla pelle. L'acqua di amamelide va impiegata solo per uso esterno. Non confondere l'acqua di amamelide con l'essenza o con la tintura madre.

Controindicazioni
Alle persone con pelli sensibili è sconsigliato applicare l'essenza di amamelide direttamente sulla cute.

Effetti indesiderati
L'applicazione diretta sulla pelle dell'essenza di amamelide può determinare la comparsa di irritazioni cutanee localizzate. Sono stati riferiti casi assai rari di irritazione gastrica e intestinale conseguenti all'assunzione di amamelide.

Interazioni con piante medicinali o integratori alimentari
Più specificamente, per curare le emorroidi, si consiglia di utilizzare l'amamelide sotto forma di decotto, in associazione con cipresso e vite rossa. Come lozione, combinare le proprietà dell'amamelide con quelle della vite rossa e della melissa per la cura dei piccoli vasi sanguigni fragilizzati. Per risolvere i problemi di secchezza della cute, utilizzare una lozione contenente dell'amamelide, del fiordaliso e dell'acqua distillata.

Interazioni con i farmaci
Non sono note interazioni tra l'amamelide e i farmaci.

Parere medico

Benefici noti
L'amamelide è una pianta assai efficace per la cura, il trattamento o la prevenzione di diversi problemi o disturbi legati alla circolazione, come flebiti, varici, emorroidi o semplicemente la sensazione di pesantezza alle gambe. Anche le proprietà cicatrizzanti e antinfiammatorie dell'amamelide sono riconosciute dai medici e dai fitoterapisti.

Avvertenza
L'amamelide è una pianta che da sola non presenta alcun pericolo per la salute. Ma se utilizzata come automedicazione, non superare mai le dosi giornaliere consigliate. Prima di utilizzare un integratore alimentare, è comunque preferibile chiedere consiglio al proprio medico curante o al farmacista di fiducia, a prescindere dalle finalità per cui si assume l'integratore o dai disturbi che si intende curare.

La ricerca sull'amamelide
È stata dimostrata l'efficacia dell'amamelide nel trattamento di emorroidi, varici e contusioni. Per quanto concerne la sua efficacia nel trattamento di infezioni e irritazioni cutanee, le sue proprietà sono state comprovate da diversi studi, anche se in numerosi casi la sua efficacia si è rivelata minore rispetto a quella di farmaci contenenti altre sostanze attive, come ad esempio il cortisone. L'efficacia dell'amamelide nell'attenuazione dei sintomi dell'eczema atopico è stata peraltro confermata dai ricercatori.

Fonti:

Encyclopédie des plantes médicinales, Larousse, Paris, 2001
- AUGIER S., Herboristerie, La Martinière, Paris, 2011
- RUBIN M., La phytothérapie, Presses Universitaires de France, Paris, 1988
- Botanica, h.f.ullmann (Tandem Verlag), 2005
- CECCHINI T., Les plantes médicinales, De Vecchi, Paris, 2008
- BONNABEL-BLAIZE, M., Santé et bien-être par les plantes, Édisud, Aix-en-Provence, 2011
- Wikipedia (http://fr.wikipedia.org/wiki/Hamamelis_virginiana - http://en.wikipedia.org/wiki/Hamamelis_virginiana - http://fr.wikipedia.org/wiki/Hamamelidaceae), 27/03/2014
- wikiphyto.org (http://www.wikiphyto.org/wiki/Hamamelis_de_Virginie), 27/03/2014
- arkopharma.com (https://www.arkopharma.com/produits/medicaments/arkogelules-amamelide.html), 27/03/2014
- passeportsante.net (http://www.passeportsante.net/fr/Solutions/PlantesSupplements/Fiche.aspx?doc=amamelide_ps), 29/03/2014

Commenta
25/09/2014

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale