Home  
  
  
    L'essenziale sulla medicina ayurvedica
Cerca

Nuove terapie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

L'essenziale sulla medicina ayurvedica

Diete in quattro tappe

Al di fuori di una diagnosi precisa, la medicina ayurvedica sostiene i regimi dietetici personalizzati in base al funzionamento degli organi più deboli di ogni tipo. Il trattamento che riguarda le malattie si articola in quattro fasi principali:


  • Si comincia con il Shodan, una depurazione dell’organismo che permette di liberare le tossine. Per prima cosa, si procede con un massaggio a base di olio ed erbe. Poi, è il momento del Pancha Karma in cui si effettuano lavaggi, docce nasali o in cui compaiono vomiti considerati come manifestazione liberatoria. Infine, per ripristinare la flora intestinale, vengono consigliati alimenti come il burro chiarificato (o concentrato) o una specie di yogurt, particolarmente apprezzato nella cucina indiana
  • La seconda fase del trattamento è lo Shaman, che riconcilia i dosha, integrando una dimensione spirituale al trattamento. La pratica del digiuno, del canto, dello yoga, degli esercizi di meditazione e di respirazione costituiscono questo metodo di "illuminazione". Anche l’ingestione di erbe o di spezie rientra in questa fase del trattamento. Di conseguenza, lo Shaman può essere consigliato a persone con disturbi emozionali, deboli da un punto di vista immunitario o alle persone sane che desiderano migliorare la loro condizione fisica generale
  • La terza fase prende il nome di Rasayana e consiste in un processo di tonificazione in grado di aumentare le capacità e le prestazioni del corpo. Questa fase è particolarmente consigliata per stimolare la fertitlità e le prestazioni sessuali. Al Rasayana si attribuiscono anche virtù antiossidanti in grado di rendere più longevi. Esercizi fisici e respiratori, oltre che preparati a base di erbe, sono abbinati a trattamenti a base di minerali composti tenendo conto del tipo di dosha del paziente
  • L’ultima tappa, il Satvajaya, permette di ridurre il livello di stress e di aumentare l’equilibrio psicologico per raggiungere una maggiore elevazione spirituale e migliori performance mentali. A tale scopo, ci si inizia ai mantra, o terapia del suono, agli yantra, che permettono una concentrazione maggiore, e ai tantra, in grado di dirigere l’energia attraverso il corpo e di liberare la coscienza.

Attualmente ancora molto praticata in India, questa disciplina rimane di difficile accesso agli occidentali. Ciò nonostante, vengono sempre più spesso proposte tecniche terapeutiche come massaggi, regimi dietetici, yoga e cure depurative.


Caroline Bodin

◄ precedente

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale