Home  
  
  
    Le chiavi della medicina cinese
Cerca

Nuove terapie
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Le chiavi della medicina cinese

In base ai principi della medicina cinese, una cattiva circolazione dell'energia compromette l'equilibrio di tutto il corpo. Dall'agopuntura al Qi Gong, questa disciplina è particolarmente ricca di proprietà terapeutiche destinate a ristabilire l'armonia all'interno dei flussi energetici.

Le chiavi della medicina cinese
© Jupiter

In Cina, è consuetudine tramandarsi la professione medica di padre in figlio. Più si annoverano generazioni di medici in famiglia, più si è rispettati. La medicina cinese, con i suoi 5000 anni di storia si interessa, in particolare, al modo in cui avviene la comunicazione tra le diverse funzioni organiche.

Cinque branche per un sapere diversificato

Queste branche sono strettamente legate le une alle altre da una corrente di energia chiamata "chi". Questa energia è alla base dell'approccio che caratterizza la specificità della medicina cinese. Secondo questo principio, la malattia deriva da blocchi o da squilibri energetici. L'arte della medicina consiste, quindi, nel ristabilire l'armonia all'interno dei flussi di energia. A tale scopo, questa medicina dispone di tre grandi discipline: fitoterapia, agopuntura e terapie manuali. A queste tre tecniche fondamentali si aggiungono anche la dietetica, con il suo effetto curativo e preventivo e, ovviamente, le ginnastiche energetiche, che si basano sulla circolazione armonica del chi: il Tai-chi, il Qi gong... Il medico si specializza, quindi, in una delle cinque branche citate.

Ricarica le batterie con l'agopuntura

Vera e propria chirurgia dell'energia, l'agopuntura consente di ristabilire un nuovo equilibrio. I testi della medicina cinese affermano che il corpo umano è attraversato da linee energetiche chiamate meridiani, dodici in tutto, ciascuno dei quali corrisponde a un organo. Attraverso alcuni punti situati lungo il loro tragitto, è possibile agire direttamente sugli organi interessati (stomaco, milza, intestino, ecc.). Se la milza è sovraccarica o il fegato è ostruito, ecco sopraggiungere i problemi. Gli aghi conficcati in punti precisi stimolano o inibiscono, all'occorrenza, il loro funzionamento.

Ricorri alle piante (fitoterapia)... e piantala di stare male

Con le sue indicazioni terapeutiche per la cura di oltre l'80% delle malattie, la fitoterapia è la disciplina regina all'interno della medicina cinese. Sfrutta attualmente più di quattrocento specie vegetali. Il trattamento consiste nella somministrazione di formule composte da radici, scorze o foglie sotto forma di decotti o di pillole. La principale differenza con la medicina occidentale consiste nella prescrizione. La scelta
delle piante e la posologia non dipendono dall'origine del problema, ma dallo "stato energetico" del paziente. La preferenza va a quelle che lo regolarizzano.

1 Le chiavi della medicina cinese - continua ►

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Forum Benessere

Test consigliato

Semplice mal di testa o emicrania?

Test salute

Quiz - Mal di testa o emicrania?

BMI calcolo
Calcola la tua massa grassa
Calcola la tuo peso ideale